StatCounter

martedì 5 marzo 2019

IZSVe

Superbatteri resistenti: il caso del clone MRSA ST398 negli animali

La diffusione di batteri resistenti agli antibiotici costituisce una minaccia per la salute umana, come più volte ribadito dalle agenzie sanitarie internazionali. Uno dei superbatteri più pericolosi è lo Stafilococco aureo meticillino-resistente, più noto con la sigla MRSA, a causa della sua capacità di resistere agli antibiotici appartenenti alla famiglia delle penicilline e delle cefalosporine; questa resistenza, acquisita nel tempo, complica considerevolmente le possibilità terapeutiche e ne riduce le probabilità di successo.

Continua a leggere sul sito di IZSVe (Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie)