StatCounter

martedì 18 dicembre 2018

 
Come usare abbreviazioni, acronimi, sigle e simboli nella prescrizione di un farmaco

L’uso di abbreviazioni, acronimi, sigle e simboli, sebbene sia prassi comune durante la gestione del farmaco in ospedale e sul territorio, può causare errori e danni ai pazienti.
Scrivere, ad esempio,  il nome del principio attivo abbreviato invece che per esteso può portare a scambiare farmaco, oppure  "1,0 mg" (invece che "1 mg") può essere confuso con 10 mg.