StatCounter

mercoledì 28 novembre 2018

Il paratormone (PTH) è un ormone di natura proteica prodotto dalle paratiroidi, quattro piccole ghiandole che circondano la tiroide. La sua funzione è quella di regolare i livelli di calcio e fosforo nel sangue attraverso un'azione diretta su ossa e reni e indiretta sull'intestino.
Il ruolo del PTH è strettamente legato al metabolismo del calcio, minerale importante non solo per la salute delle ossa ma anche per la trasmissione degli impulsi nervosi, la contrazione muscolare, la secrezione ormonale e molte reazioni chimiche ed enzimatiche che avvengono nell'organismo.
I livelli del calcio nel sangue (calcemia) sono regolati da paratormone, vitamina D e calcitonina.
L'abbassamento della quantità di calcio nel sangue stimola la secrezione del PTH, ormone che determina l’innalzamento del livello di calcio (ipercalcemizzante). Il PTH agisce su specifiche cellule di ossa, rene ed intestino. Nelle ossa, attiva gli osteoclasti che causano la demineralizzazione dell'osso favorendo il rilascio di calcio e fosforo. Nei reni, stimola il riassorbimento del calcio e l'escrezione del fosforo aumentando la quota di calcio libero dai fosfati nel sangue. Nell'intestino, agisce indirettamente perché attivando il precursore della vitamina D stimola l’assorbimento del calcio introdotto con gli alimenti da parte della muscosa intestinale.
La calcitonina, al contrario, determina una diminuzione del livello di calcio (effetto ipocalcemizzante). Viene prodotta dalle cellule cosiddette parafollicolari della tiroide, aumenta l'escrezione renale di fosforo e stimola il riassorbimento del calcio, favorendone la deposizione nelle ossa. Com'è logico aspettarsi, la secrezione di calcitonina aumenta quando i livelli di calcio nel sangue sono troppo alti (ipercalcemia), e viceversa.