StatCounter

martedì 20 novembre 2018

 
Indagine nazionale sulla temperatura dei frigoriferi domestici, partecipa anche tu

La temperatura è considerata uno dei fattori più importanti in grado di determinare ed influenzare la capacità di moltiplicazione e sopravvivenza dei microrganismi negli alimenti, in particolare in quelli pronti al consumo (ready to eat). Per questo la conoscenza della temperatura reale di conservazione dei cibi a livello domestico permette di migliorare la sicurezza igienico-sanitaria degli alimenti pronti al consumo, diminuendo la durata della vita commerciale (shelf life) attribuita a questi prodotti, e di conseguenza riducendo il rischio di esposizione dei consumatori a microrganismi pericolosi per la salute
A questo proposito il Ministero della Salute ha finanziato un’indagine nazionale sulla temperatura dei frigoriferi domestici (ricerca corrente PRC IZSLER 018/2016), con l’obiettivo di definire il livello medio della temperatura dei frigoriferi domestici italiani e valutare l’importanza di variabili geografiche, stagionali e demografiche.
Lo studio servirà a ottenere informazioni utili:
  • per le Autorità Sanitarie competenti, che svolgono attività di sorveglianza nell’ambito della sicurezza alimentare,
  • per gli operatori del settore alimentare, che sono responsabili della corretta valutazione della shelf life assegnata agli alimenti pronti al consumo
  • per i consumatori, al fine di renderli consapevoli dell’importanza dell’adeguata temperatura di conservazione degli alimenti
 Continua a leggere sul sito dell' IZS delle Venezie