StatCounter

venerdì 9 novembre 2018

 
I benefici dei probiotici: lo studio della Georgetown University Medical Center

Gli integratori alimentari a base di probiotici sono comunemente noti per il loro utilizzo in caso di disturbi gastrointestinali, in particolare in caso di squilibrio della microflora intestinale. Studi recenti hanno però messo in evidenza i benefici legati all’utilizzo di integratori a base di probiotici anche in altre aree oltre quella gastrointestinale.
Secondo una recente metanalisi condotta presso la Georgetown University Medical Center, infatti, è emerso che una regolare assunzione di probiotici può avere effetti positivi nel ridurre l’incidenza e la gravità di alcune comuni infezioni in fase acuta quali ad esempio le infezioni del tratto respiratorio (RTI) e del tratto gastrointestinale. In questo modo l’integrazione alimentare con probiotici potrebbe essere associata a un ridotto uso di antibiotici e di conseguenza potrebbe quindi contribuire ad una migliore gestione dell’emergenza legata alla resistenza agli antibiotici.