Il pediatra, mediante approfondimento anamnestico, esame obiettivo ed eventuali indagini mirate, può confermare o meno i casi di sospetto abuso, intercettarne altri o escludere altre patologie che possono simulare un quadro di maltrattamento.