StatCounter

venerdì 31 agosto 2018







Combatti la depressione con un po’ di sport!

L’attività fisica è una sana valvola di sfogo

Roma, 31 agosto 2018 - L’attività fisica aiuta a contrastare anche la depressione. Lo sport infatti offre una sana valvola di sfogo all’esaurimento e ai disagi accumulati e modifica la biochimica del cervello. Aumenta inoltre la produzione di specifiche sostanze che potenziano il tono dell’umore e migliorano lo stato di benessere generale. Per questo motivo l’attività fisica dovrebbe sempre entrare a far parte di qualunque trattamento per la cura della depressione. Praticare sport, in particolare attività aerobica, aumenta la temperatura corporea, stimola il rilassamento muscolare e riduce le tensioni. Inoltre, incrementa il rilascio di endorfina, dopamina, serotonina e noradrenalina. 
 



L’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù ha attivato un nuovo ambulatorio dedicato a dermatite atopica e psoriasi nella sede di San Paolo Fuori le Mura, a Roma. Si tratta di due malattie infiammatorie della pelle a evoluzione cronico-recidivante, che non hanno una terapia eziologica che garantisca la guarigione definitiva. Entrambe le patologie influiscono molto sulla qualità di vita per diversi motivi: aspetto estetico, cronicità, prurito specialmente nella dermatite atopica, difficoltà della gestione terapeutica, discordanza dei pareri degli specialisti, multifattorialità e comorbilità. Presso l’ambulatorio, attivo già dal primo luglio, sarà possibile eseguire visite e avvalersi del servizio di educazione terapeutica che rappresenta infatti lo strumento ideale per il trattamento di queste due patologie.







Farmaci pediatrici, in 10 anni 200 autorizzazioni nell’Ue. Ema: "Più ricerca"

“Piccoli umani, grandi bisogni”. L'Ema introduce così un report sui medicinali pediatrici, per i quali chiede di migliorare “informazione, ricerca e sviluppo”. Tra il 2007 e il 2017 ne sono stati autorizzati nell’Ue oltre 200, il 25% del totale dei medicinali per i quali nello stesso periodo l’Agenzia europea ha dato il via libera all’immissione in commercio.
 






Proroga: Carenza PENTAVAC - modalità di richiesta d'importazione dall'estero

L'Agenzia Italiana del Farmaco rende disponibili aggiornamenti relativi al medicinale "PENTAVAC", non reperibile sul territorio nazionale per il quale è stata autorizzata l’importazione dall’estero su richiesta dell’azienda.
Proroga dei termini di distrbuzione del lotto importato con Determinazione AIFA n° 15/2018
Leggere la Determinazione AIFA n° 57/2018 in allegato

giovedì 30 agosto 2018

Proteggi un Bambino Proteggili Tutti
I Vaccini Salvano la Vita

Le vaccinazioni sono tra gli interventi sanitari più efficaci, sostenibili e convenienti. Salvano la vita di milioni di bambini e bambine, proteggendoli da malattie e disabilità

FIRMA LA PETIZIONE 

CHIEDI AL GOVERNO DI FACILITARE L'ACCESSO AI SERVIZI DI VACCINAZIONE A TUTTI I BAMBINI COME MISURA SANITARIA INDIVIDUALE E PER LA PROTEZIONE DELL'INTERA COLLETTIVITA'








Giulia Grillo alle Regioni: presto l’intesa sui piani di efficientamento degli ospedali

Il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha chiesto alle Regioni di accelerare il percorso per l’approvazione in Conferenza Stato-Regioni dell’intesa col Governo sui piani di rientro per le aziende ospedaliere, volti all’efficientamento e al miglioramento della qualità delle cure, all’adeguamento dell’offerta dei servizi nonchè all’equilibrio economico-finanziario e patrimoniale. La richiesta del ministro è contenuta in una lettera inviata al presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Stefano Bonaccini, e indirizzata per conoscenza al ministero dell’Economia e al coordinatore della Commissione Salute della Conferenza stessa, Antonio Saitta.
I piani di efficientamento degli ospedali (aziende ospedaliere, Irccs, aziende ospedaliere universitarie, presidi gestiti dalle Asl, altri enti pubblici che erogano prestazioni di ricovero e cura) erano previsti fin dalla legge di Stabilità per il 2016.Il relativo decreto ministeriale di applicazione della norma, che prevedeva un importante impatto in termini di efficientamento del sistema , era stato però bocciato dalla Corte costituzionale (sentenza n. 192 del 2017 su ricorso della Regione Veneto) nella parte in cui non prevedeva una “intesa” col Governo in Conferenza Stato-Regioni, ma solo un semplice passaggio nella Conferenza stessa.
Dopo più di un anno che il decreto è rimasto in stand by, il ministero adesso sollecita nuovamente l’intesa, chiedendo di porre la questione all’ordine del giorno della Commissione Salute regionale, per poterla quindi al più presto portare in Conferenza Stato-Regioni. Tutto ciò nella certezza, conclude il ministro nella sua lettera, “dell’importanza che per prime le Regioni attribuiscono a ogni misura volta a migliorare le prestazioni a disposizione dei cittadini oltre che rendere efficiente e appropriato l’impiego delle risorse destinate alla sanità”.







Progetto “Biomedicina”: sessantaquattro i licei aderenti per il 2018-2019
Sedici classici e ventuno scientifici si aggiungono ai ventisette scientifici già attivi

Saranno trentasette, di cui sedici classici e ventuno scientifici, i nuovi licei che, dal prossimo anno scolastico, affiancheranno i ventisette licei scientifici che hanno già avviato – nel 2017-2018 –  il progetto di “Biomedicina”, promosso dal Miur in collaborazione con la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (Fnomceo): un percorso di orientamento, di centocinquanta ore nell’ultimo triennio delle superiori, verso la facoltà di Medicina.
 






Tumore alla prostata aggressivo: più a rischio i giovani che bevono

Bere troppi alcolici durante l’adolescenza aumenta il rischio di sviluppare da grandi un tumore alla prostata di tipo aggressivo. E’ quanto sostiene uno studio pubblicato su Cancer Prevention Research, da cui emerge come consumare almeno sette bevande alcoliche a settimana, durante l’adolescenza, è associato a tre volte in più la probabilità di aver diagnosticato la neoplasia
 








Dall’Italia alla Germania, il business delle mafie sui farmaci rubati

Rubano farmaci in Italia, soprattutto costosi e redditizi oncologici, per poi rivenderli in altri Paesi dell’Ue. È l’affare miliardario delle mafie, alimentato da azioni su commissione più o meno spettacolari, come l’assalto armato a un tir sull’A16 dello scorso 4 luglio o gli innumerevoli furti nelle farmacie ospedaliere realizzati anche infiltrando o corrompendo il personale sanitario. Attraverso catene di società fittizie nell’Est Europa e sfruttando le falle del parallel trade farmaceutico, la refurtiva viene reimmessa nel circuito legale in Paesi come la Germania, che può acquistarla a prezzi scontati rispetto a quelli del mercato interno. Il risultato è che quei farmaci diventano indisponibili per i pazienti italiani e ai pazienti tedeschi arrivano senza la garanzia di una corretta conservazione. Sull’ultimo numero dell’Espresso Elena Testi descrive questo meccanismo, che vede coinvolte camorra e ‘ndrangheta, citando tra gli altri il recentissimo scandalo della LunaPharm, grossista brandeburghese che dal 2015 a oggi ha introdotto sul mercato farmaci salvavita all’inizio rubati in Grecia e più recentemente nel nostro Paese.

Continua a leggere sul sito della Federfarma







Ilva, Giulia Grillo: “Il mio ministero è sempre aperto ai cittadini che chiedono il diritto alla Salute”

“Accolgo con piacere la richiesta di incontro qui al ministero da parte di un gruppo di genitori di Taranto per denunciare la situazione di costante minaccia alla salute che la città, e in particolare chi abita nei quartieri vicino all'Ilva, è costretta a vivere.
Io personalmente e tutto il Movimento 5 Stelle siamo da sempre attenti alla gravissima situazione di Taranto e della sua popolazione condannata a subire l’insopportabile braccio di ferro tra il diritto alla Salute e il diritto al Lavoro. Le porte del mio ministero sono sempre aperte per ascoltare i cittadini che chiedono la possibilità di vivere in un ambiente sano, adatto a crescere i figli”.
 
Giulia Grillo, ministro della Salute

Comunicato n. 54 del 30 agosto 2018

 Fonte sito del Ministero della Salute






La disfunzione erettile, spesso indicata con il termine di impotenza, consiste nell’incapacità di raggiungere, o mantenere, un’erezione sufficiente a consentire un rapporto sessuale soddisfacente.
La disfunzione erettile è molto comune, soprattutto negli uomini sopra i 40 anni. In Italia, il 13% (circa 1 maschio adulto su 8) della popolazione maschile ha questo problema. Ciò significa che oltre 3 milioni e mezzo di italiani presentano un deficit dell’erezione.

mercoledì 29 agosto 2018







Osteoporosi: la prevenzione comincia da adolescenti

Anche un teenager può essere colpito dalla malattia

E’ una malattia che interessa adulti e anziani ma la prevenzione deve cominciare da giovani. E’ l’osteoporosi e si calcola che solo nel nostro Paese colpisca oltre cinque milioni di persone. Più dell’80% dei pazienti sono donne e in alcuni casi sono addirittura adolescenti. Si tratta di giovani attratte dal mito della linea a tutti i costi e che quindi seguono diete molto povere di nutrienti negando così’ all’organismo la possibilità di generare e rafforzare il materiale osseo necessario per affrontare la vecchiaia. Fino ad una cera età infatti il nostro tessuto osseo si “costruisce” e intorno ai 35 anni raggiunge la massima densità. Per evitare la patologia tuttavia sin da giovani bisogna adottare stili di vita sani.
 






Celiachia: pubblicato il decreto che modifica i tetti di spesa per l’erogazione gratuita dei prodotti

È stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n.199 del 28/08/2018, a firma del ministro Giulia Grillo, il decreto dal titolo “Limiti massimi di spesa per l’erogazione dei prodotti senza glutine, di cui all’articolo 4, commi 1 e 2, della legge 4 luglio 2005, n. 123, recante: «Norme per la protezione dei soggetti malati di celiachia»”.







Come va congelata la carne? [video]  

Nel secondo video della serie IZSVe «100 secondi» le indicazioni per congelare la carne in modo corretto. La carne è un alimento deperibile a causa dell’azione dei batteri che possono alterarne l’aspetto, l’odore e il sapore, fino a comprometterne la commestibilità. Un metodo per rallentare la proliferazione batterica è il congelamento, anche se non tutti sanno come effettuare correttamente questa procedura. Scopri come va congelata la carne in questo breve video della nuova serie 100 secondi, realizzata dal Laboratorio comunicazione della scienza dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie.

Continua a leggere e visualizza il video sul soto di IZSVE







L'estate sta finendo ... occhio allo stress da rientro!

 Le vacanze estive sono ormai agli sgoccioli e presto si rientrerà a casa per ricominciare con la routine di sempre. Il lavoro, i figli, la scuola, le commissioni. Appuntamenti, orari e impegni, accompagnati anche dall'arrivo del brutto tempo sono alcuni degli aspetti a cui bisogna riabituarsi una volta terminato il periodo estivo. Alcune persone riescono a tornare alla vita di sempre senza problemi ma altre potrebbero soffrire di piccoli disturbi, legati alla “sindrome” del rientro, come ansia, insonnia, nervosismo, mal di testa e irritabilità ma anche tensioni muscolari, eccesso di sudorazione e tachicardia. Tutto il corpo insomma dice «no» al rientro al lavoro e ai banchi di scuola ma avere un “dolce ritorno”, è possibile, con qualche piccolo accorgimento. 







II ministero della Salute ha prorogato di dodici mesi le ordinanze in materia di “tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione dei cani” e “disciplina delle manifestazioni popolari pubbliche o private nelle quali vengono impiegati equidi, al di fuori degli impianti e dei percorsi ufficialmente autorizzati”.
I provvedimenti sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n. 198 del 27 agosto 2018.

Dal 2009 le ordinanze ministeriali relative alla tutela dalle aggressioni e il decreto (DM 26 novembre 2009), che ha definito i contenuti dei percorsi formativi per i proprietari di cani, rappresentano un ulteriore passo in avanti all’interno del panorama legislativo nazionale a tutela delle persone e degli animali.
Contribuendo in modo efficace alla diffusione della cultura del possesso responsabile hanno, infatti, definito in modo preciso obblighi, compiti e responsabilità dei possessori, sia verso il proprio animale che nei confronti della società.







Minor rischio glaucoma per gente molto in forma

Un’attività fisica elevata ridurrebbe la probabilità di esserne colpiti: le conclusioni di uno studio USA

La forma fisica sembra ormai un toccasana globale, una sorta di parola d’ordine in tempi in cui lo stile di vita spesso non brilla. Ora un nuovo studio Usa - la cui autorevolezza gode dell’imprimatur di PubMed [1] - giunge alla conclusione secondo cui, per chi è in gran forma fisica, il rischio di glaucoma sarebbe ridotto.







Un progetto di ricerca per definire le condizioni di conservazione degli alimenti nei frigoriferi domestici

Vuoi partecipare anche tu al progetto di ricerca nazionale per conoscere la temperatura dei frigoriferi domestici e studiare la conservabilità degli alimenti?

Invia alla mail frigoriferi@izsler.it i seguenti dati.

Il Ministero della Salute ha finanziato un Progetto di ricerca dal titolo “Indagine sulla temperatura dei frigoriferi nelle case italiane - PRC IZSLER 018 2016 Controllo temperature”, il cui scopo è quello di valutare l’impatto sulla sicurezza igienico sanitaria degli alimenti domestici per operare una corretta valutazione della shelf life degli alimenti RTE “Ready To Eat” (pronti al consumo).

Il Progetto, realizzato dalla rete nazionale degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali, prevede la creazione di una lista di famiglie, su base volontaria, disposte a eseguire il test per la rilevazione della temperatura del proprio frigorifero domestico.
Le famiglie estrapolate dalla lista, eseguiranno il test ospitando - per una sola settimana - nel proprio frigorifero di casa, dei termometri; l’indagine, attiva nel periodo settembre 2018/settembre 2019, permetterà, attraverso l’utilizzo di strumenti di rilevazione e registrazione (c.d. datalogger), di registrare, in continuo, la temperatura all’interno di un numero statisticamente significativo di frigoriferi domestici, per tutto il territorio nazionale.







Occhio alle malattie trasmesse da alimenti

Colpiscono il 30% della popolazione a causa di pratiche scorrette di conservazione dei cibi, acuite dalle alte temperature. Il decalogo dell’AUSL
Alberto Tripodi, direttore del Servizio igiene alimenti e nutrizione dell'Azienda USL di Modena
Nei paesi industrializzati si stima che il 30% della popolazione sia ogni anno interessato da malattie trasmesse da alimenti (MTA), specialmente durante il periodo estivo in cui le temperature ed alcuni cambi di abitudini alimentari favoriscono lo sviluppo di agenti infettivi e ne aumentano la probabilità di introduzione con il cibo.
“Si parla di episodi di MTA quando sono contemporaneamente colpite 2 o più persone – spiega Alberto Tripodi, direttore del Servizio igiene alimenti e nutrizione dell’Azienda USL di Modena –. Le patologie infettive o tossiche correlate al consumo di alimenti sono frequenti: i sintomi prevalenti sono quelli gastrointestinali (nausea, vomito, diarrea dolori addominali), sebbene non siano esclusi sintomi riguardanti altri organi ed apparati”. È il caso, ad esempio, della Tossina Botulinica, che può ritrovarsi specialmente nelle conserve domestiche e che può portare a paralisi neuro-muscolari, in certi casi mortale.







Diffondi il video con l’hashtag #malattiadiBatten

“Io sono prima di tutto padre, poi sono anche medico, e sono diventato uno dei fondatori dell'associazione dopo la diagnosi della mia bimba”: a pronunciare queste parole è il dott. Saverio Bisceglia, Presidente dell'Associazione Nazionale CeroidoLipofuscinosi (A-NCL), raccontando la nascita di una onlus che, ormai da 8 anni, rappresenta il punto di riferimento per tutti coloro che in Italia convivono con una delle tante forme di ceroidolipofuscinosi neurale (NCL), una patologia neurodegenerativa rara, genericamente nota con il nome di malattia di Batten.

martedì 28 agosto 2018







West Nile Virus 2018

(Aggiornamento del 28 agosto 2018)

Il virus del Nilo Occidentale (conosciuto con la denominazione inglese di West Nile Virus) è un Arbovirus che solo accidentalmente può infettare l’uomo. L’infezione umana è in oltre l’80% dei casi asintomatica; nel restante 20% dei casi i sintomi sono quelli di una sindrome pseudo-influenzale. Nell’ 0,1% di tutti i casi (comprensivi dei sintomatici ed asintomatici), l’infezione virale può provocare sintomatologia neurologica del tipo meningite, meningo-encefalite.
Le evidenze scientifiche nazionali ed internazionali hanno recentemente dimostrato l’efficacia dei piani di sorveglianza sistematica delle catture di zanzare vettrici e di sorveglianza attiva degli uccelli selvatici nel fornire informazioni precoci sulla circolazione del West Nile Virus.
 






WEST NILE. DIFFUSO SESTO BOLLETTINO REGIONE VENETO. A OGGI 132 CASI CONFERMATI. COLETTO, “TECNICI AL LAVORO, A GIORNI PRONTO PIANO STRAORDINARIO DISIFESTAZIONE DA 500 MILA EURO. POI ATTIVAZIONE IMMEDIATA”

I casi confermati di infezione nell’uomo dal virus West Nile, trasmesso dalla zanzara Culex Pipiens, in Veneto sono ad oggi 132, dei quali 41 evoluti nella forma neuroinvasiva, con 6 decessi, tutti avvenuti in persone anziane o con gravi patologie pregresse. Lo evidenzia il sesto Bollettino sulle Arbovirosi, redatto e diffuso oggi dalla Direzione Prevenzione della Regione del Veneto che, rispetto a quello emesso il 21 agosto scorso, segnala un aumento complessivo di 27 casi.
 






La stampa 3D aiuta la ricerca di nuovi farmaci per la sclerosi multipla

Gli scienziati hanno creato un modello con proprietà simili al cervello umano, che potrebbe essere utilizzato per aiutare la scoperta di nuovi farmaci
I recenti progressi nella tecnologia delle stampanti 3D hanno reso il suo utilizzo economico, commercializzabile e diffuso. La comunità scientifica ha sfruttato questa tecnologia per stampare di tutto: vasi sanguigni, valvole cardiache, orecchie e strutture per ricostruire interi organi. Un gruppo di scienziati nordamericani la ha usata per produrre un modello che potrebbe essere di beneficio per le persone con sclerosi multipla (SM). In questo articolo, pubblicato sulla prestigiosa Scientific Reports - rivista del gruppo Nature - gli scienziati descrivono come hanno usato la stampa 3D per produrre assoni umani artificiali per studiare gli effetti di potenziali terapie per la riparazione della mielina.







Semplici mosse per non dimenticarsi mai le medicine

Ecco i consigli per chi deve assumere molti farmaci

Roma, 28 agosto 2018 - Durante la terza età può capitare che una persona debba prendere più medicine durante le varie fasi del giorno. Il rischio di dimenticarsele è quindi molto alto. Esistono alcune regole per non scordarsele o di sbagliarne il dosaggio. Eccole:
 






La gestione dei pazienti portatori di dispositivi candidati a radioterapia

Un protocollo comune, sviluppato da AIAC in collaborazione con l’Associazione Italiana di Fisica Medica e l’Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica,  per la gestione dei pazienti portatori di dispositivi candidati a radioterapia. Ce ne ha parlato, in occasione del XV Congresso nazionale, Massimo Zecchin, responsabile del Servizio di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione degli Ospedali Riuniti di Trieste.
“Il fattore principale del nostro protocollo prevede la stretta collaborazione e il lavoro in equipe tra le figure del cardiologo, dell’elettrofisiologo, del radioterapista e del fisico medico“, ha spiegato Zecchin. A partire dall’identificazione e stratificazione dei rischi per arrivare fino alle procedure di monitoraggio, infatti, il protocollo  offre una serie di indicazioni utili a una corretta gestione di questi pazienti in tutte le fasi del percorso terapeutico.
“Più che un punto d’arrivo, questo protocollo vuole essere un punto di partenza”, ha aggiunto il cardiologo triestino. Sono previste infatti diverse attività collegate, tra cui una survey sul sito dell’AIAC per valutare interesse e necessità dei colleghi in quest’ambito e l’istituzione di un registro nazionale.







Test HPV: in 6 regioni viene svolto al posto del Pap test

 Dopo più di 70 anni cambia lo screening per individuare le lesioni precancerose al collo dell’utero. Il Pap Test sta lasciando il posto al Test Hpv, un esame in grado di individuare in modo molto precoce la presenza del Papilloma Virus. Attualmente già in sei regioni italiane del Centro Nord, l’uso del Test Hpv dovrebbe andare a regime entro il 2020 a livello nazionale. Il Pap Test resta comunque consigliato, in seconda battuta, per approfondire eventuali casi di positività.
 






Screening neonatale,Toscana primi in Italia ad avviare l'estensione alle immunodeficienze oltre che alle malattie lisosomiali

FIRENZE – Si amplia lo screening neonatale in Toscana. Entro il prossimo mese di settembre saranno attivate le diagnosi precoci obbligatorie anche per alcune malattie da accumulo lisosomiale e, prima regione in Italia, lo screening per le immunodeficienze congenite severe (SCID). La delibera, appena approvata dalla giunta regionale, prende le mosse dai progressi della ricerca medica e dai risultati di 2 progetti pilota di screening attivati dall'Azienda Meyer riguardo queste patologie.
Le malattie lisosomiali, oggetto del nuovo screening allargato (malattia di Pompe, malattia di Fabry e mucopolisaccaridosi I), sono malattie progressive e, nelle forme con decorso clinico severo, determinano gravi disabilità o conducono a morte più o meno precocemente. La ricerca ha reso disponibili nuove terapie (come la terapia enzimatica sostitutiva) che si sono dimostrate efficaci quanto più vengono iniziate in fase precoce.







Omega-3, Omega-6, acidi grassi polinsaturi: Cochrane fa il punto sui benefici nell’utilizzarli o consigliarli ai pazienti

Sono state recentemente pubblicate da Cochrane tre revisioni che sintetizzano le evidenze sui reali benefici degli omega-3, degli omega-6 e degli acidi grassi polinsaturi
 







Commercio farmaci online, Nas in azione in Abruzzo e in Toscana

Continua in tutta Italia l’azione dei Carabinieri del Nas contro la vendita illegale di farmaci via internet. Dopo un’attività di monitoraggio su diversi siti di farmacie e parafarmacie
 







Fda autorizza farmaco studiato da Montalcini

La Food and Drug Administration ha approvato un farmaco biotech, cenegermin, realizzato grazie alle ricerche sul fattore di crescita nervosa (Ngf) che nel 1986 valsero il Nobel a Rita Levi Montalcini. Il medicinale tratta e guarisce una malattia rara che danneggia gravemente la cornea portando alla cecità, la cheratite neurotrofica
 





DECISIONE DI ESECUZIONE (UE) 2018/1205 DELLA COMMISSIONE del 27 agosto 2018

Che modifica l'allegato della decisione di esecuzione 2014/709/UE recante misure di protezione contro la peste suina africana in taluni Stati membri

Scarica la decisione dal sito della Comunita' Europea






I Carabinieri di Pescara hanno deferito all’Autorità Giudiziaria il titolare di una struttura ricettiva per anziani della provincia di Chieti. L’indagato è accusato del reato di esercizio abusivo della professione sanitaria in quanto, in difetto di specifica autorizzazione comunale e in mancanza dei requisiti, ospitava nella citata struttra due persone anziane non autosufficienti.
Anche il NAS di Napoli ha denunciato due persone alla Procura della Repubblica partenopea. Dovranno rispondere del reato di esercizio abusivo della professione sanitaria di fisioterapista due uomini che, in maniera del tutto irregolare, e senza essere in possesso dei titoli abilitativi, avevano aperto un ambulatorio fisioterapico in una cittadina dell’hinterland napoletano.







Sport e cardiologia: il caso Goolaerts

Il Prof. Francesco Furlanello, premiato in occasione del XIV Congresso dell’AIAC “per l’importante ruolo svolto come guida e riferimento culturale di tutti gli Aritmologi Italiani”, viene spesso interpellato dal quotidiano “L’Adige” per scrivere degli articoli di commento – in qualità di esperto internazionale di cardioaritmologia sportiva – a vari eventi di cronaca, dai casi di doping alle tragiche morti improvvise che si verificano talvolta nel mondo dello sport. Nei prossimi mesi questi articoli verranno riproposti sul sito web dell’AIAC. Il quarto articolo che vi proponiamo riguarda il caso del ciclista Micheal Goolaerts, deceduto all’età di 23 anni per un arresto cardiaco aritmico. 



Due strumenti per controllare il peso corporeo

Ecco come misurarlo correttamente

I chili di troppo non rappresentano solo un problema estetico. Sono una condizione tipica del mondo occidentale dove sono aumentati i consumi di zuccheri e grassi (sostanze nutritive molto energetiche) e si è invece ridota notevole l’attività fisica. Tenere sotto controllo il proprio peso risulta fondamentale per prevenire molte gravi malattie (tra cui quelle reumatiche). Un parametro molto importante per determinare il grado di sovrappeso è la misurazione della circonferenza addominale. Ecco quali sono le tre regole per misurarla:
• utilizzare sempre un metro a nastro (non elastico)
• sistemarsi davanti a uno specchio con l’addome nudo;
• posizionare il metro a livello della vita, in linea orizzontale, parallela al pavimento. Se la vita non è bene evidente, il punto di riferimento è l’ombelico. Il nastro dovrà essere sempre in linea parallela rispetto al pavimento.

Continua a leggere sul sito della SIR






La sigaretta elettronica aiuta a smettere di fumare?

Dal momento del loro ingresso nel mercato la popolarità delle sigarette elettroniche è cresciuta progressivamente in tutto il mondo [1]. In Italia, un’indagine relativa all’anno 2013 aveva individuato 3,5 milioni di persone (tra quelle di età superiore ai 15 anni) che avevano provato questi sistemi in almeno un’occasione e 600.000 che ne facevano uso abitualmente [2]. All’interno della comunità scientifica è attualmente in corso un grande dibattito sulle sigarette elettroniche, specie in merito agli effetti sulla salute associati al loro utilizzo e a quanto siano paragonabili o meno a quelli delle sigarette tradizionali.
 






Torna, nella sua seconda edizione, "Pedalando l’Italia senza perdere un respiro": un viaggio che è partito da Roma il 26 agosto 2018 e che si concluderà a Forlì il primo settembre, il cui scopo è quello di 'unire FIMARP' attraverso un giro in bicicletta, ovvero di cementare il legame fra le varie associazioni che sul territorio italiano si confrontano ogni giorno con le malattie rare polmonari, rivolgendo particolare attenzione alla fibrosi polmonare idiopatica (IPF).







“Nella sfortuna della malattia, posso dire di essere stata fortunata”, racconta Giulia. “La localizzazione del problema a livello del surrene ha permesso di porvi rimedio con la chirurgia”
Giulia sta facendo i bagagli e si sta preparando a una nuova sfida. Sta per compiere un lungo viaggio che la porterà in Australia, dopo più di due anni di sofferenza provocati dalla sindrome di Cushing. Questa sindrome è contraddistinta da un lungo elenco di anomalie cliniche innescate dagli alti livelli ematici di cortisolo o di corticosteroidi ad esso correlati: anomalie quali l’obesità (specie a livello del tronco, perché gli arti tendono a rimanere sottili), la cosiddetta facies lunaris, per cui il volto tende ad ingrossare e la pelle diviene lucida evidenziando il reticolo vascolare sottocutaneo, e la presenza di numerose ecchimosi. A questi sintomi se ne accompagnano molti altri, capaci di “mascherare” una patologia altamente debilitante che, invece, potrebbe essere diagnosticata a partire da semplici esami di laboratorio.

lunedì 27 agosto 2018






Novartis ha annunciato che la Commissione europea (CE) ha approvato Kymriah® (tisagenlecleucel) 
 
Le indicazioni approvate sono per il trattamento di pazienti pediatrici e giovani adulti fino a 25 anni di età con leucemia linfoblastica acuta (LLA) a cellule B refrattaria, in recidiva post-trapianto o in seconda o successiva ricaduta; e per il trattamento di pazienti adulti con linfoma diffuso a grandi cellule B recidivato o refrattario (r / r) (DLBCL) dopo due o più linee di terapia sistemica. Kymriah sviluppato in collaborazione con l'Università della Pennsylvania (Penn) è un trattamento innovativo unico che utilizza le cellule T di un paziente per combattere il cancro e l'unica terapia con cellule T (CAR-T) del recettore dell'antigene chimerico a ricevere l'approvazione normativa nell'UE per questi due tumori maligni delle cellule B. Kymriah è stata anche la prima terapia cellulare CAR-T mai approvata dalla Food and Drug Administration (FDA) statunitense.







Nel corso di un controllo presso un minimarket del capoluogo ligure, i Carabinieri di Genova hanno rinvenuto oltre 100 confezioni di prodotti cosmetici irregolari in quanto non riportavano né informazioni sul loro utilizzo né indicazioni in lingua italiana. La merce, dal valore di 800 euro, è stata sottoposta a sequestro. Il titolare dell’esercizio è stato sanzionato per un importo di 3.000 euro.
Il NAS di Milano ha controllato un negozio specializzato nella vendita di prodotti per l’igiene. Durante gli accertamenti hanno individuato anch’essi quasi 200 prodotti cosmetici, dal valore di 1.000 euro, privi di informazioni sul loro utilizzo e della traduzione in lingua italiana.
I militari del NAS di Roma, a seguito di un’indagine effettuata sul web, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria i due titolari di una ditta della capitale per aver prodotto e venduto cosmetici ai quali attribuivano funzioni ed attività di tipo terapeutico e curativo. I due indagati dovranno rispondere delle accuse di esercizio abusivo della professione medica. Nel corso degli accertamenti gli investigatori hanno sequestrato quasi 1.500 confezione del cosmetico, per un valore commerciale di euro 10.000 circa.
Il NAS di Salerno, infine, ha effettuato un’ispezione igienico sanitaria presso un deposito all’ingrosso di farmaci campano. A conclusione degli accertamenti i militari hanno sequestrato 4 confezioni di un prodotto cosmetico in quanto la loro etichetta riportava proprietà terapeutiche.




Aifa, nessuno stop operativo In dirittura d’arrivo la scelta del nuovo Dg

E in dirittura d’arrivo l’indicazione da parte del ministro della Salute del prossimo direttore generale dell’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco. La sua designazione, dopo la selezione tra i 93 candidati che hanno risposto alla manifestazione pubblica d’interesse lanciata lo scorso 13 luglio, sarà presto sottoposta alla ratifica della Conferenza Stato-Regioni. Nella stessa occasione la Conferenza potrà esaminare anche le candidature degli esperti del Comitato prezzi e della Commissione consultiva tecnico-scientifica dell’Aifa stessa, indicati anche da Regioni e ministero dell’Economia.
In seguito ad alcune informazioni di stampa, inoltre, si coglie l’occasione per precisare che alla prossima scadenza, il 4 settembre, dell’attuale direttore generale, all’Aifa sarà in ogni caso garantita come è prassi costante la piena continuità operativa, senza alcun pregiudizio per i pazienti


Comunicato n. 52 del 27 agosto 2018






MINISTERO DELLA SALUTE

ORDINANZA 26 luglio 2018  
 

Proroga dell'ordinanza contingibile e urgente 21 luglio 2011 e successive
modificazioni, in materia di disciplina delle manifestazioni popolari, pubbliche
o private, nelle quali vengono impiegati equidi al di fuori degli impianti e dei 
percorsi ufficialmente autorizzati - (Gazzetta Ufficiale n.198 del 27 agosto 2018)








MINISTERO DELLA SALUTE

ORDINANZA 25 giugno 2018  
Proroga dell'ordinanza 6 agosto  2013,  e  successive  modificazioni, concernente la
tutela dell'incolumita' pubblica dall'aggressione dei cani
(Gazzetta Ufficiale n.198 del 27 agosto 2018)
 
Continua a leggere l'ordinanza sul sito della Gazzetta Ufficiale






Focolai di malattie che potrebbero portare a una grave emergenza sanitaria globale in assenza di vaccinazione

 
Un gruppo di esperti dell'OMS ha dato priorità assoluta ad alcune malattie considerate potenzialmente in grado di provocare un'epidemia di proporzioni internazionali a causa della loro probabilità di emergere e dell'assenza di efficaci azioni di prevenzione e di controllo. Si tratta di MERS-CoV, Ebola, Nipah e febbre emorragica della Crimea-Congo. A queste si aggiungono altre malattie prioritarie dell’elenco Blueprint quali la febbre di Lassa, la febbre della Rift Valley e la malattia di Zika.

Ad oggi, non sono disponibili vaccini o farmaci antivirali per la malattia di Nipah virus e la CCHF: il trattamento è solo di supporto e le attuali strategie di prevenzione si concentrano sulla sensibilizzazione alla malattia nelle aree colpite.

La vaccinazione sperimentale contro il virus dell’Ebola è stata testata nella Repubblica Democratica del Congo sugli operatori sanitari di prima linea, cioè persone che sono state a contatto con casi confermati di Ebola e altre persone a loro volta a contatto con essi.







La dislessia rientra tra i disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) che si manifestano come difficoltà ad imparare a leggere, scrivere e fare calcoli. In particolare, la dislessia è un disturbo del neurosviluppo che interessa le abilità della lettura.
Le persone che ne sono interessate hanno in genere buone capacità di sviluppo cognitivo.







Passa dalla genetica e dall’epigenetica il futuro diagnostico e terapeutico del sarcoma, un tumore estremamente aggressivo di origine mesenchimale di cui si distinguono almeno cento sottotipi, più o meno rari. “Da una parte c’è la necessità di fornire ai Pazienti diagnosi sempre più adeguate ed effettuabili in tutti gli ospedali del SSN e, dall’altra, di proporre trattamenti innovativi”, spiega Katia Scotlandi, coordinatrice del Working Group (WG) che in Alleanza Contro il Cancro, la Rete Oncologica Nazionale fondata nel 2002 dal Ministero della Salute, si occupa di questa neoplasia.
Per la cura del sarcoma, infatti, accanto alla chemioterapia – sostiene ancora la ricercatrice che opera all’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna, IRCCS associato ad ACC dove il WG ha il suo quartier generale – sono proposti prevalentemente farmaci classici ad elevato dosaggio”.
Ogni anno, in Italia, vengono diagnosticati tra i 3.000 e i 3.500 nuovi casi di sarcoma, “tumore ad elevata aggressività biologica e forte tendenza a sviluppare metastasi che – aggiunge la Scotlandi – necessita di cure invasive e con potenziali effetti limitanti la qualità della vita”. Nel totale delle neoplasie il sarcoma pesa per il 2% circa, percentuale che tende a salire nella popolazione pediatrica o nei giovani adulti dove raggiunge il 15%.







In occasione del prossimo PBC Day, l'associazione AMAF Onlus organizza un tour informativo che toccherà gli ospedali di Padova, Monza, Bologna, Napoli e Palermo

Monza – Domenica 9 settembre si celebra in tutto il mondo il PBC Day, la giornata dedicata alla colangite biliare primitiva, una malattia autoimmune del fegato che in Italia colpisce circa 13.000 persone. Precedentemente nota come cirrosi biliare primitiva, la PBC è una patologia cronica che, se non trattata, può progredire in fibrosi, cirrosi, insufficienza epatica e decesso, a meno che il paziente non riceva un trapianto di fegato. Nonostante sia molto rara, è la più comune malattia epatica colestatica e colpisce prevalentemente le donne (che rappresentano il 90% dei pazienti): l’esordio della patologia è generalmente fra i 35 e i 60 anni di età.
Partecipano al PBC Day 19 associazioni presenti in Europa, Stati Uniti e Canada, impegnate nella lotta contro le malattie epatiche autoimmuni. Due le Onlus italiane presenti: EpaC e AMAF Monza Onlus. Quest'ultima, nata appena un anno fa ma già molto attiva, ha deciso di dedicare cinque giornate alla patologia. Con l’occasione del PBC Day, infatti, AMAF posizionerà dei gazebo all’ingresso di cinque importanti strutture ospedaliere italiane, dove si potrà creare un momento di informazione e confronto tra i pazienti e anche tra medici specialisti e pazienti.

domenica 26 agosto 2018


App per la gestione dell’asma e della rinite allergica: istruzioni per l’uso
Rinite allergica ed asma sono le malattie croniche più comuni nei bambini, e si stima che colpiscano più di 300 milioni di persone nel mondo. Molti pazienti riferiscono uno scarso controllo della malattia, che è dovuto principalmente ad un uso incostante o non corretto dei farmaci per il controllo dei sintomi, soprattutto durante l’adolescenza, il che li porta ad avere un maggior numero di riacutizzazioni, più accessi dal medico o al Pronto Soccorso, maggiori costi sanitari ma soprattutto una peggiore qualità di vita

Scarica il documento dal sito SIAIP

sabato 25 agosto 2018







WEST NILE. LA REGIONE VENETO PASSA ALLE MANIERE FORTI. COLETTO, “A GIORNI DISINFESTAZIONE STRAORDINARIA A TAPPETO ADULTICIDA E LARVICIDA. SERVONO 4-500 MILA EURO, LI METTIAMO NOI”

“Alla luce dell’andamento dei contagi umani del virus West Nile trasmesso dalla zanzara Culex Pipiens, e delle richieste di aiuto giunte dai Comuni, che sulla base delle norme nazionali sono responsabili degli interventi, la Regione del Veneto ha deciso di passare alle maniere forti. E’ in corso di predisposizione un vero e proprio Piano straordinario di disinfestazione a tappeto che potrebbe prendere il via già nei primi giorni di settembre”.
 

venerdì 24 agosto 2018







In particolare, i militari di Pescara hanno monitorato diversi siti di farmacie e parafarmacie con sede in Abruzzo. A conclusione delle attività sono state segnalate all’autorità amministrativa e sanitaria nove farmacisti, accusati di aver commercializzato specialità medicinali la cui vendita è prevista esclusivamente in farmacia. In Italia è, infatti, possibile l’e-commerce dei soli farmaci senza obbligo di prescrizione e dei  cosiddetti farmaci da banco. Analoga attività è stata portata a termine anche dal NAS di Firenze, che ha segnalato all’autorità amministrativa la titolare di una parafarmacia, per aver illecitamente pubblicizzato e posto in vendita un farmaco attraverso un sito non autorizzato, configurando, pertanto, la vendita al pubblico di medicinali al di fuori dei canali consentiti. Tale violazione prevede una sanzione amministrativa superiore ai 5.000 euro

Fonte sito del NAS