StatCounter

domenica 8 luglio 2018

Tempi di attesa per i percorsi ambulatoriali, le linee di indirizzo della Regione

Agende di prenotazione rigorosamente elettroniche, e distinte tra primo contatto e follow up. Rispetto dei tempi massimi di attesa previsti dal Piano regionale governo liste di attesa e dal Piano nazionale. Analisi della domanda e monitoraggio costante del rispetto dei tempi. Possibilità per le aziende di acquisire dai professionisti prestazioni in regime di intramoenia per assicurare l'erogazione dell'attività clinica o diagnostica nei tempi previsti.
Questi i punti chiave della delibera portata in giunta dall'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi e approvata nel corso dell'ultima seduta, che vara le linee di indirizzo alle aziende per ridurre i tempi di attesa per le visite ambulatoriali. La delibera, che per il 2018 destina all'attuazione da parte delle aziende di tutte le azioni necessarie per ridurre i tempi di attesa la somma di 10 milioni (all'interno della quota di Fondo sanitario regionale indistinto), è stata presentata ai giornalisti stamani dal presidente Enrico Rossi e dall'assessore Stefania Saccardi, alla presenza dei direttori generali delle aziende sanitarie e ospedaliero universitarie
 
Continua a leggere: