StatCounter

giovedì 19 luglio 2018








“Categoria privilegiata? Macché, stiamo chiudendo”. Rurale sussidiato scrive al Corsera, l’appoggio del Sunifar


“Sono farmacista e navigo in cattive acque”. È lo sfogo affidato alle pagine del Corriere della Sera da Alberto Fumagalli, farmacista rurale sussidiato di Altare, paese di duemilacento anime in provincia di Savona, che ieri in una lettera al quotidiano ha raccontato quanto sia dura ormai la vita per molti titolari, considerati invece dei privilegiati dall’opinione pubblica. Una denuncia che il Sunifar fa sua, perché descrive una condizione diffusa per la quale è tempo che la politica intervenga.
 
Continua a leggere: