StatCounter

venerdì 8 giugno 2018






Sorveglianza Zika Virus 

Circolare del 31 maggio 2018: Indicazioni per la prevenzione del rischio di trasmissione dell’infezione da Zika virus attraverso l’impiego clinico delle cellule staminali emopoietiche da sangue del cordone ombelicale - Lo Zika virus (ZIKAV) è un arbovirus appartenente alla Famiglia Flaviviridae, genere Flavivirus, come Febbre Gialla, Dengue e West Nile Virus. L’infezione decorre in maniera asintomatica o paucisintomatica nella maggior parte dei casi. I sintomi sono rappresentati soprattutto da: febbricola, congiuntivite, artrite, artralgia transitoria e rash maculopapulare, che compaiono tra i 3 e i 12 giorni dopo la puntura della zanzara vettore e possono durare da 2 a 7 giorni. Le manifestazioni cliniche sono spesso simili a quelle riportate per altre arbovirosi (ad esempio Dengue e Chikungunya). Complicanze neurologiche ed autoimmuni sono rare, ma vi sono evidenze crescenti dei legami tra la sindrome di Guillain-Barré ed infezione da ZIKAV. Inoltre, i dati scientifici sono ormai sufficienti ad avvalorare il legame tra infezione da ZIKAV contratta in gravidanza (specialmente nel primo trimestre) e complicazioni per il feto (ad esempio la microcefalia).