StatCounter

mercoledì 6 giugno 2018

Rapporto Censis-Rbm, Anelli (Fnomceo): “Dobbiamo tornare a investire in Salute”

“Come medici è per noi triste dover prendere atto che, per curarsi, sette milioni di italiani sono stati costretti a indebitarsi, e altri due milioni e ottocentomila ad attingere ai risparmi di una vita. È necessario tornare a investire sulla Salute pubblica e sul Servizio Sanitario nazionale. E occorre farlo oculatamente, con strategie efficienti, efficaci e lungimiranti” - È con amarezza che Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, ha ascoltato, questa mattina a Roma, la presentazione del rapporto Censis – Rbm Assicurazione Salute, presentato al Welfare Day 2018. I dati mostrano una crescita della spesa sanitaria privata degli italiani, che sfiora i 40 miliardi di euro. Nel 2017 sono stati 44 milioni i cittadini che hanno speso soldi di tasca propria (‘out of pocket’) per pagare prestazioni sanitarie per intero o con il ticket. Dall’incontro sono uscite anche proposte per il cosiddetto ‘secondo pilastro’, un sistema assistenziale integrativo del Servizio Sanitario pubblico - Il secondo pilastro può funzionare – ipotizza il Presidente Fnomceo

 https://portale.fnomceo.it/rapporto-censis-rbm-anelli-fnomceo-dobbiamo-tornare-a-investire-in-salute/