StatCounter

venerdì 8 giugno 2018






Nell’olio d’oliva la molecola contro il diabete
 
Un gruppo di ricerca della Sapienza ha individuato nell’olio extravergine di oliva il componente responsabile della riduzione dei livelli di glucosio nel sangue post-prandiale, ovvero l’oleuropeina. Lo studio, pubblicato su British Journal Clinical Pharmacology, apre nuove strade alla lotta contro il diabete. In un precedente studio il gruppo guidato da Francesco Violi del Dipartimento di Medicina interna e specialità mediche della Sapienza, aveva già dimostrato che l’assunzione di 10 grammi di olio extravergine di oliva durante i pasti era in grado di ridurre di 20 mg la glicemia post-prandiale. Dalla ricerca era emerso che l’extravergine di oliva si comporta come un antidiabetico con un meccanismo simile ai farmaci di nuova generazione, cioè le incretine (ormoni naturali prodotti a livello gastrointestinale che riducono il livello della glicemia nel sangue). L’assunzione di olio extravergine di oliva si associa, infatti, a un aumento nel sangue delle incretine. Lo studio è pubblicato sulla rivista British Journal Clinical Pharmacology.

 http://assobiotec.federchimica.it/media-e-news/biotech-newsletter/n.6_2018-biotech-newsletter